CEFALU’, APPUNTAMENTO DOMENICA AL SEA PALACE PER GLI AUGURI DI FINE ANNO

L’appuntamento per gli auguri di fine anno è per domenica 29 dicembre, al Sea Palace di Cefalù (Palermo), dalle ore 10,30. La redazione del quotidiano online di Grande Sud augura ai lettori Leggi »

 

Berlusconi, Castello “Il libro di Stefano sulla decadenza è buono per accendere il camino”

++ Berlusconi: nuovo relatore è Dario Stefano ++
“Ho letto il libro di Dario Stefàno che ripercorre gli eventi legati alla procedura di decadenza da senatore di Silvio Berlusconi. E’ vergognoso, da proporre alla fiera della faziosità”. Così la coordinatrice nazionale dei club di Grande Sud, Costanza Castello.
“Invito i ragazzi dei club Forza Silvio ad acquistarlo entro Natale, perché ci sono talmente tante palle in quel libro, da essere perfetto per decorare l’albero. Se invece preferite il presepe, non preoccupatevi: è comunque ottimo per accendere il fuoco nel camino”.

Sicilia, Grasso “Il ministro Trigilia si vergogni: l’agenzia per la coesione territoriale è uno sperpero. Uno schiaffo alla spending review e alla crisi

grasso

“Una azione scellerata che viene portata a compimento nel disinteresse di tutti. Una agenzia carrozzone che non solo commissaria di fatto le regioni nella spesa dei fondi ma sperpera risorse destinate alle stesse con l’assunzione di 120 unità”.

Palermo, Messina “Restituiamo le notifiche Tares al Sindaco Orlando”

palazzo-aquile
Restituiamo le notifiche Tares al Sindaco, colui che sta facendo affondare Palermo tra i rifiuti. Palermo paga il 75% di Tares in più per avere il 75% di immondizia in più non raccolta per le strade. Questo è il paradosso, questo è il ‘regalo di Natale’ del sindaco Orlando alla città di Palermo”. Così il vice-coordinatore cittadino di Grande Sud a Palermo, Giovanni Messina.

Sicilia, Castello “I Club Grande Sud transitano in Forza Silvio”

Costanza Castello

“A giorni tutti i club di Grande Sud della Sicilia ufficializzeranno il passaggio a Forza Silvio”. Lo annuncia la coordinatrice nazionale dei club di Grande Sud, Costanza Castello.

Sicilia, Mancuso e Inzerillo “Adesioni alla nuova FI in continuo aumento. Il sindaco di Castronovo, Onorato, si schiera con Micciche’”

onorato

“Il Sindaco di Castronovo di Sicilia, Francesco Onorato, ha scelto di essere protagonista del progetto politico di Gianfranco Miccichè in Forza Italia”. Così il coordinatore provinciale di Grande Sud a Palermo, Gerlando Inzerillo a commento dell’adesione di Onorato.

Forza Italia, Inzerillo “Sindaco di San Cipirrello Giammalva aderisce al progetto di Micciche’”

ForzaItalia

“Il Sindaco di San Cipirrello, Antonino Giammalva, ha aderito al progetto politico di Gianfranco Miccichè”. Così il coordinatore provinciale di Grande Sud a Palermo, Gerlando Inzerillo.

“L’esperienza di amministratore di Giammalva è preziosa per il progetto di Forza Italia che continua così il suo percorso di radicamento sul territorio”.


Circoscrizioni, Inzerillo “Santangelo e Pace aderiscono al progetto di Micciche’ in Forza Italia”

inzer

“Il Presidente della III circoscrizione di Palermo, Antonino Santangelo (già Grande Sud), e il consigliere della III circoscrizione, Francesco Pace, aderiscono al progetto politico di Gianfranco Miccichè in Forza Italia”. Così il coordinatore provinciale di Grande Sud, Gerlando Inzerillo.

Governo, Mancuso “Misuraca mistificatore. La becera miopia della sua cricca ha spaccato il centrodestra in Sicilia”

mancuso

“Misuraca confonde e reinventa la realtà: le sue parole sono un’autentica arma di distrazione di massa”. Così il coordinatore regionale siciliano di Grande Sud, Michele Mancuso, replicando al deputato di NCD, Dore Misuraca. “La verità – continua Mancuso – è che Berlusconi in persona aveva indicato Micciche’ come candidato unico per il centrodestra alle scorse elezioni regionali siciliane. Fu la becera miopia della cricca di cui Misuraca fa parte a spaccare il centrodestra rifiutando di adeguarsi alla scelta di Berlusconi. Misuraca, piuttosto che mistificare la realtà, si adoperi – conclude Mancuso – perché a breve, oltre ad essere diversamente berlusconiano, rischia anche d’essere diversamente eletto”.