Autorizzazione viaggi in USA: tutto sull’l’Esta

manatthan

Devi raggiungere gli Stati Uniti per via aerea o marittima e il tuo soggiorno non dura oltre i 90 giorni? Se vai negli USA in vacanza o per questioni di lavoro, allora in quanto cittadino italiano e/o residente in Italia puoi richiedere l’Esta, dato che l’Italia fa parte del Visa Waiver Program. Tale programma consente infatti di non avere necessariamente il visto per USA per entrare negli Stati Uniti: si potranno varcare i confini degli States richiedendo l’autorizzazione al viaggio mediante questo sistema elettronico.

Per richiedere l’Esta occorre compilare online il modulo I-94W e attendere un massimo di tre giorni per sapere se l’esito sia positivo o meno (se no, si potrà ritentare 10 giorni dopo). Quando arriverai negli Stati Uniti, ti verranno fatte delle domande da parte di uno dei funzionari dell’ufficio doganale o della protezione delle frontiere. Non c’è da temere: è una procedura sbrigativa e comune negli USA.
L’unica alternativa per chi non dovesse risultare idoneo è quella di rivolgersi a un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti, sottoponendosi a una procedura sicuramente più lunga e scocciante ma inevitabile.

Non potrete effettuare il check in senza autorizzazione al viaggio dato che dal 2010 le compagnie aeree sono obbligate a verificare che i passeggeri ne siano in possesso (altrimenti verrebbero sanzionate), difatti conviene richiedere l’Esta prima di partire anche se è comunque possibile ottenere il visto anche sul momento. Per essere previdenti, l’ideale è pensarci prima, magari dopo aver prenotato i voli. Le famiglie con figli minorenni dovranno occuparsi di passaporto ed Esta per tutti, compresi neonati e bambini.

Se hai in mente di fare più viaggi, una volta ottenuto l’ESTA dovrai semplicemente comunicare i dati online. Trascorsi i due anni di validità del viaggio, dovrai richiedere nuovamente l’autorizzazione.

Questo sistema automatico è alquanto innovativo e facilita la burocrazia che molti viaggiatori devono fronteggiare prima di raggiungere gli USA. Non è del tutto una novità da un lato, considerato il fatto che anche in Australia funziona più o meno allo stesso modo: la Terra dei Canguri consta infatti di un sistema elettronico molto simile che prende il nome di ETA System.

A detta del Governo degli Stati Uniti  la maggior parte delle autorizzazioni al viaggio viene concessa in meno di 60 secondi, difatti anche chi non ha avuto modo di richiedere l’Esta tutto sommato potrà pensarci poco prima di viaggiare. Gli USA raccomandano comunque di inoltrare la richiesta almeno 3 giorni prima del viaggio.

Se non risiedi in Italia e hai la cittadinanza in un altro stato, potrai richiedere l’Esta solo se vivi in uno dei paesi beneficiari del Visa Waiver Program, ossia:

  • Andorra
  • Australia
  • Austria
  • Belgio
  • Brunei
  • Corea del Sud
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Giappone
  • Grecia
  • Irlanda
  • Islanda
  • Italia
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Principato di Monaco
  • Paesi Bassi
  • Nuova Zelanda
  • Norvegia
  • Portogallo
  • Regno Unito
  • Repubblica Ceca
  • San Marino
  • Singapore
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Ungheria

 

Fra le condizioni per richiedere l’Esta vi è anche il possesso di un passaporto valido, un biglietto di viaggio di andata e ritorno che indichi la destinazione e l’uso di una compagnia aerea o di crociera riconosciuta dal governo statunitense.

Non preoccuparti di poter essere respinto: se devi fare una vacanza, in genere non sorgono problematiche e spesso si occupano della compilazione direttamente delle agenzie, sia online che in agenzia viaggi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*